Ubi Petrus, ibi Ecclesia: "Dove c'è Pietro, lì c'è la Chiesa" (Sant'Ambrogio, Explanatio Psalmi XL, 30, 5)

giovedì 22 marzo 2018

L'AMORE VISCERALE DI DIO

NON TI SCORDAR DI ME
Francesco: «Dio ci ama, come padre e come madre»
 
IL FIORE "NON TI SCORDAR DI ME"


di Antonino Legname

 «Questo è l’amore di Dio, come quello della mamma. Dio non si scorda di noi. Mai» - ha detto Papa Francesco nell'omelia della Messa a  Santa Marta, il 22 marzo 2018. Il Pontefice ci ricorda che Dio è sempre fedele, anche quando noi siamo peccatori. Il Signore non si dimentica di noi, come non si dimenticò del suo Popolo, nonostante i peccati e l'idolatria. In diverse occasioni Francesco ha detto che l'amore di Dio è un amore viscerale, come quello di una madre. Per aiutarci a comprendere questo amore smisurato e profondo, Bergoglio ricorda che in Argentina, in occasione della festa della mamma, si regala un fiore, chiamato «non di scordare di me», che ha due colori: uno azzurro molto delicato e soave, per le mamme vive, e l'altro viola, per le madri defunte. Questa verità che Dio è sempre fedele e non si dimentica di noi ci dà sicurezza: «Di noi possiamo dire: “Ma, la mia vita è tanto brutta … Sono in questa difficoltà, sono un peccatore, una peccatrice …”. Lui non si dimentica di te - ci assicura Francesco -  perché ha questo amore viscerale, ed è padre e madre». Purtroppo, noi tante volte non siamo fedeli a Dio e abbiamo bisogno di accostarci al Sacramento della Penitenza. Ma andare a confessarsi - ha spiegato il Papa - non è come andare in tintoria a togliere le macchie e le sporcizie, ma è anzitutto incontrare il Padre misericordioso e fare l'esperienza della tenerezza del suo abbraccio. Mai dobbiamo dimenticare che Dio è fedele e ci aspetta sempre. E in conclusione Francesco ribadisce con forza la centralità dell'amore e della fedeltà di Dio: «Lui è fedele, lui mi conosce, lui mi ama. Mai mi lascerà solo. Mi porta per mano. Cosa posso volere? Cosa di più? Cosa devo fare? Esulta in speranza. Esulta nella speranza, perché il Signore ti ama come padre e come madre». Questa meravigliosa verità, cioè che noi siamo nel cuore di Dio, è centrale nel Vangelo della gioia.