Ubi Petrus, ibi Ecclesia: "Dove c'è Pietro, lì c'è la Chiesa" (Sant'Ambrogio, Explanatio Psalmi XL, 30, 5)

sabato 10 febbraio 2018

PREGHIERA INEDITA DI PAPA FRANCESCO


"Signore, grazie tante per la fede"

a cura di Antonino Legname


È una breve ma intensa preghiera che ho intessuto con alcuni «fili» letterari ricavati dai discorsi di Papa Francesco:

“Signore, grazie tante per la fede. Custodisci la mia fede, falla crescere. Che  la mia fede sia forte, coraggiosa. E  aiutami nei momenti in cui devo renderla pubblica. Dammi il coraggio” affinché “la mia fede diventi attiva, creativa ed efficace”. Che possa “trasmettere la gioia della fede anche con gli occhi”. “Signore, che io non dimentichi il tuo passo nella mia vita, che io non dimentichi i buoni momenti, anche i brutti; le gioie e le croci”. “Che tutti noi possiamo lasciare con la nostra vita, come migliore eredità, la fede: la fede in questo Dio fedele, questo Dio che è accanto a noi sempre, questo Dio che è Padre e non delude mai” e che non può stare senza di noi. Donaci, o Signore, per mezzo del tuo Santo Spirito “la grazia di essere persone semplici e umili, la grazia di saper piangere, la grazia di essere miti, la grazia di lavorare per la giustizia e la pace, la grazia di lasciarci perdonare da Dio per diventare strumenti della sua misericordia” e soprattutto “la grazia di poter dire con la nostra vita «ho visto il Signore», perché l’ho visto vivo nel cuore” e “nel volto dei fratelli più poveri”. Amen.

[Dal libro di Antonino Legname, La Teopsia di Francesco. Tra scienza e fede, il nuovo umanesimo 
cristiano, integrale, popolare, solidale, inclusivo e   gioioso, Le Nove Muse, Catania 2017, vol. II, p. 1194].